Articoli

Mangiare per gli occhi: Risotto alla zucca

Ti piace la zucca? Siamo in piena stagione per assaporare questo magnifico ortaggio dalle grandi proprietà.
Sapevi che la zucca è ricca di vitamina B, C e carotenoidi? Un vero toccasana per la salute degli occhi.

Il risotto alla zucca è un piatto semplice, sano e gustosissimo.

Risotto alla zucca

 

Perché fa tanto bene questo piatto?

La zucca è un’ottima fonte di carotenoidi, vitamina C e vitamine del gruppo B.
Il burro è un derivato del latte composto da acidi grassi saturi.
Il parmigiano, ricco di proteine facilmente digeribili, è poco grasso e contiene vitamina A e alcune vitamine del gruppo B.
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.

 

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 300 g di riso carnaroli
  • 800 g di polpa di zucca a pezzetti
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Mezza cipolla
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 60 g di burro
  • 60 g di parmigiano
  • sale e pepe nero q.b.
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco (opzionale)

Preparazione
In una casseruola, far soffriggere la cipolla nell’olio fino a farla rosolare.
Aggiungere la zucca e farla cuocere per circa 10 minuti o, meglio, fino a quando diventa morbida.
Unire il riso e mescolare bene per farlo insaporire; salare e pepare.
Se si opta per il vino, questo è il momento di versarlo e farlo evaporare. Aggiungere un mestolo di brodo bollente man mano che viene assorbito.
Quando il riso è quasi pronto, aggiungere il burro, il parmigiano e mantecare.

Valori nutrizionali a porzione
Kcal599
Proteine (%)10,5
Lipidi (%)45
Glucidi (%)45,5
Fibra (g)0,9
Colesterolo (mg)60,2

 

Polpette di borlotti e formaggio di anacardi

polpette[1]Ingredienti per 4 polpette

✓200g di fagioli borlotti lessati
✓una carota
✓mezza cipolla rossa piccola
✓un cucchiaino di coriandolo in polvere
✓pangrattato qb
✓sale
✓olio evo

Procedimento

nel mixer sminuzzate le verdure, poi aggiungete i fagioli, un po’ di sale, il coriandolo e riducete ad una purea. Aggiungete pangrattato e impastate finchè l’impasto diventa abbastanza sodo. Con le mani formate le polpette, passatele nel pangrattato e mettetele a cuocere in una padella con poco olio finchè sono dorate su entrambi i lati. Facendo attenzione a non romperle, adagiatele su un piatto e lasciate intiepidire e rapprendere.

Ingredienti per il formaggio di anacardi

✓una tazza di anacardi non tostati
✓sale
✓uno spicchio di aglio
✓erbe aromatiche fresche

Procedimento

lasciate gli anacardi in ammollo per una notte, poi sciacquateli e frullateli con l’aglio e un po’ di sale. Aggiungete anche le erbe che preferite. Riponete in frigorifero per qualche ora. Spalmate su pane tostato o usatelo come meglio preferite. Buon appetito!

Contorno di carciofi con patate

Agrodolce

Il carciofo oltre ad essere ricco di fibre e sali minerali
è ricco di acido folico.
La patata è ricca di amido e contiene potassio, vitamina
C e B5.
L’aglio contiene selenio, zinco e aliina.
Il prezzemolo contiene flavonoidi e anche apiolo,
un antispastico, antipiretico e stimolante la contrattilità
uterina.
Il timo contiene oli essenziali e flavonoidi.
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.

Ingredienti e dosi per 4 persone:
✓ 4 carciofi
✓ 4 patate
✓ 2 spicchi di aglio
✓ 1 mazzetto di prezzemolo
✓ 1 mazzetto di timo
✓ 4 cucchiai di olio extravergine di oliva del Garda
✓ sale e pepe q.b.

Preparazione
Pulire i carciofi , cioè eliminare le foglie dure esterne e poi tagliare le metà anteriori, dividere il resto in quarti ed eliminare la barba ed eventuali parti spinose.
Pulire le patate e dividerle a cubetti.
Far soffriggere nell’olio i carciofi e farli cuocere qualche minuto finché prendono un colore dorato.
Aggiungere le patate, l’aglio, salare e pepare e far cuocere insieme per 25-30 minuti aggiungendo un po’ d’acqua o, meglio ancora, brodo vegetale. Alla fine aggiungere prezzemolo e timo ed eliminare l’aglio

Le proposte che trovate nella nostra rubrica “Ricette per la vista” sono prese dal libro “Occhio e Ricette per la vista” scritto dal dottor Lucio Buratto: si tratta di piatti selezionati per la presenza di alimenti che aiutano a prevenire patologie oculari e mantengono sani i nostri occhi.

Agnello al forno e contorno di patate e carciofi per una Pasqua gustosa e sana per i vostri occhi!

agnello

Tra poco si festeggia la Pasqua e come da tradizione molti di voi mangeranno l’agnello…una carne ottima, anche per la vista! Lo sapevate?

Se lo cucinate poi stufato con verdure e vino rosso, aggiungerete gusto e alimenti preziosi per i vostri occhi!

Questa ricetta infatti è ricca di nutrienti fondamentali per la nostra vista.

Agnello stufato al vino rosso

L’agnello ha una carne particolarmente ricca di zinco. Lo zinco serve come costituente per la SOD e la CAT, due potenti enzimi antiossidanti presenti nella retina. Lo zinco inoltre è necessario per assicurarsi una funziona lacrimale normale e aiuta a prevenire l’occhio secco.
Il vino rosso contiene resveratrolo (antiossidante contenuto nella buccia d’uva) e flavonoidi (sono contenuti principalmente nelle piante, dal grande potere antiossidante e sinergici alla vitamina C, quindi talvolta vengono identificati con il nome di vitamina C2 oppure vitamina P).
L’aglio contiene seleniozinco e aliina (responsabile del sapore e dell’odore penetrante e persistente):
quest’ultima si trasforma in allicina che ha azione antibatterica, ipocolesterolemizzante e antipertensiva.
Il pomodoro è ricco di vitamine e oligoelementi, ma soprattutto contiene carotenoidi (che hanno una funzione antiossidante) tra cui il licopene, di cui abbonda.
Il peperoncino è una buona fonte di carotenoidi, soprattutto luteina, un carotenoide presente nel corpo cellulare dei fotorecettori: per questo viene chiamato anche pigmento maculare, che ha una doppia funzione:  la protezione dal danno ossidativo e il miglioramento della funzione visiva.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).

Ingredienti e dosi per 4 persone:
✓ 800 g di agnello tagliato a pezzetti
✓ 1 bicchiere e mezzo di vino rosso
✓ 3 cucchiai di olio di semi
✓ 2 spicchi di aglio tritati finemente
✓ 1 cipolla tagliata grossolanamente
✓ 2 foglie di alloro
✓ ½ bicchiere di concentrato di pomodoro
✓ 2 peperoncini
✓ 1 cucchiaio di farina
✓ sale q.b.

Preparazione
Lasciare marinare l’agnello tagliato a pezzi nel vino per almeno 3 ore; poi toglierlo e conservare il vino.
Scaldare l’olio in una capace casseruola, quindi aggiungere l’agnello ben asciutto e sporcato di farina. Cuocere finché la carne non si sarà rosolata bene da tutti i lati. Aggiungere l’aglio e la cipolla, le foglie di alloro, il concentrato di pomodoro, il sale, il vino e i peperoncini.
Cuocere lentamente finché l’agnello non sarà tenero.

 

Contorno di carciofi con patate

Agrodolce

Il carciofo oltre ad essere ricco di fibre e sali minerali
è ricco di acido folico.
La patata è ricca di amido e contiene potassio, vitamina
C e B5.
L’aglio contiene selenio, zinco e aliina.
Il prezzemolo contiene flavonoidi e anche apiolo,
un antispastico, antipiretico e stimolante la contrattilità
uterina.
Il timo contiene oli essenziali e flavonoidi.
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.

Ingredienti e dosi per 4 persone:
✓ 4 carciofi
✓ 4 patate
✓ 2 spicchi di aglio
✓ 1 mazzetto di prezzemolo
✓ 1 mazzetto di timo
✓ 4 cucchiai di olio extravergine di oliva del Garda
✓ sale e pepe q.b.

Preparazione
Pulire i carciofi , cioè eliminare le foglie dure esterne e poi tagliare le metà anteriori, dividere il resto in quarti ed eliminare la barba ed eventuali parti spinose.
Pulire le patate e dividerle a cubetti.
Far soffriggere nell’olio i carciofi e farli cuocere qualche minuto finché prendono un colore dorato.
Aggiungere le patate, l’aglio, salare e pepare e far cuocere insieme per 25-30 minuti aggiungendo un po’ d’acqua o, meglio ancora, brodo vegetale. Alla fine aggiungere prezzemolo e timo ed eliminare l’aglio

Le proposte che trovate nella nostra rubrica “Ricette per la vista” sono prese dal libro “Occhio e Ricette per la vista” scritto dal dottor Lucio Buratto: si tratta di piatti selezionati per la presenza di alimenti che aiutano a prevenire patologie oculari e mantengono sani i nostri occhi.

Mangiare per gli occhi: la paella mista con carne e pesce

Avete ospiti nel week end e non avete idee originali da portare a tavola?
Preparate una paella!
E’ buona, colorata e soprattutto ricchissima di preziosi nutrienti per i vostri occhi, come la luteina, i carotenoidi, i fitosteroli e gli omega 3. Leggete la ricetta e poi fate sfoggio delle vostre conoscenze nutrizionali con i vostri amici ;-)

Ecco qui la ricetta presa dalla nostra rubrica “Mangiare per gli occhi – le ricette per la vista”.

paella

Ecco perché questo piatto, ricco e saporito, è una manna anche per la nostra salute:

Le zucchine contengono poche calorie e sono molto ricche di carotenoidi, vitamina C ed E.
Il peperone è una buona fonte di carotenoidi, soprattutto luteina, un potente antiossidante.
I piselli sono ricchi di vitamina C e carotenoidi, ma anche fitosteroli (ipocolesterolemizzanti).
Il pollo contiene proteine digeribili e un buon rapporto tra acidi grassi saturi e insaturi.
Il coniglio è carne bianca poco grassa.
I crostacei, grazie alle alghe di cui si nutrono,  sono ricchi di ω-3 e oligominerali, ma soprattutto di astaxantina (che ha proprietà antiossidanti).
Lo zafferano contiene un’altissima percentuale di luteina, alcune vitamine del gruppo B e sostanze
attivatrici della digestione.

Ingredienti per 4 persone 

  • 400 g di riso
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla
  • 200 g di pollo pulito e tagliato a pezzetti
  • 200 g di coniglio disossato, pulito e tagliato a pezzetti
  • 4 pomodori maturi
  • 4 zucchine trombetta
  • 100 g di piselli freschi o surgelati (o fave)
  • 2 peperoni rossi e 2 verdi
  • 100 g di prosciutto a dadini o pancetta o
    salsiccia
  • 4 bustine di zafferano
  • 200 cc di brodo di gamberi o scampi
  • 8 scampi
  • 8 gamberi
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • a piacere: 200 g di pesce spada a dadi o altro pesce in filetti tagliati a pezzi

Preparazione

Mettere i peperoni nel forno per 10 minuti circa e poi avvolgerli per 3-4 minuti in carta di giornale; quindi sbucciarli, pulirli e tagliarli a pezzetti.
Nella paelliera (preferibilmente elettrica) o in un’ampia teglia antiaderente, far soffriggere nell’olio gli spicchi di aglio e poi toglierli.
Aggiungere la cipolla tritata, i pezzi di pollo e di coniglio a pezzi e far soffriggere per qualche minuto. Aggiungere le verdure di stagione: i pomodori sbucciati, le zucchine a pezzetti, i piselli o le fave, i peperoni. Aggiungere anche il prosciutto tagliato a cubetti (o pancetta o salsiccia), sale e pepe e far cuocere per 15 minuti circa.
Poi aggiungere il riso. Se si vuole, un po’ di pezzi di pesce spada o altro pesce.
Mescolare il tutto e versare lo zafferano sciolto in acqua tiepida e poi non girare più il riso.
Mettere 3-4 cucchiai di brodo bollente di gamberi o scampi e cominciare a cuocere (si può anche mettere al forno a 180 gradi per 20 minuti o cuocere al fuoco lento, versando sempre brodo secondo necessità).

A cottura quasi ultimata, mettere sopra scampi e gamberi puliti e per decoro, alla fine, alcuni interi (2-3 a persona) soffritti in un’altra padella a parte (scampi tagliati a metà per il lungo, ma con la testa).

L’ideale per cuocere bene la paella e per presentarla bene è disporre di una paelliera a funzionamento elettrico con la quale si può regolare bene la temperatura di cottura e la sua durata.

Brodo: a parte far cuocere le teste dei gamberi in almeno 1 litro d’acqua e poi filtrarlo e usarlo per cuocere il riso.

Valori nutrizionali a porzione
Kcal836
Proteine (%)28,5
Lipidi (%)32,6
Glucidi (%)38,9
Fibra (g)3,3
Colesterolo (mg)98,2

Mangiare per gli occhi: torta di carote e noci!

Se è vero che le carote fanno bene agli occhi, allora dovete provare questa delizia che protegge i vostri occhi…e coccola i sensi e il palato!

torta-di-carote-20

La torta di carote è un dolce facilissimo da preparare, adatto per questa stagione così fredda: è ottima da gustare da sola…o accompagnata da un cucchiaio di panna, ma in questo caso occhio alle calorie!

Perché questo dolce fa così bene ai nostri occhi? Scopriamo i suoi preziosi nutrienti:

La carota è un’ottima fonte di beta carotene (che fornisce vitamina A e ha proprietà anti ossidanti), inoltre stimola la diuresi e la motilità intestinale.
La mandorla è un’ottima fonte di vitamina E,  contiene anche molto magnesio, ma anche zinco, calcio
e ferro.
Le noci, molto caloriche, contengono acidi grassi e omega 3.
Le uova  sono una preziosa fonte di luteina.

 

Ingredienti per 4 persone 

  • 300 g di carote
  • 300 g di noci o mandorle
  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 bicchierino di rhum
  • 1 limone: la scorza grattugiata
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • sale q.b.

Preparazione

Versare le uova nel frullatore, aggiungere la farina, il sale, lo zucchero, la buccia di limone ed il lievito e frullare bene. Poi aggiungere il rhum e frullare ancora fino ad avere un composto omogeneo.
Versate il tutto in una terrina e aggiungere le noci tritate e le carote grattugiate finemente.
Mescolare e versare in una tortiera oliata e infarinata su tutte le superfici interne.
Scaldare il forno e mettere a cuocere a 200 °C per 30-35 minuti.

Valori nutrizionali a porzione
Kcal305
Proteine (%)13,1
Lipidi (%)40,8
Glucidi (%)46,1
Fibra (g)5,1
Colesterolo (mg)129

Mangiare per gli occhi: Risotto al radicchio

Novembre è il mese del radicchio di Treviso!

Un ortaggio fantastico che si presta a tante ricette. In queste giornate fredde ve ne proponiamo una per scaldare palato e cuore: il risotto al radicchio!

Una manna per pancia….e occhi.

risotto radicchio rosso

Vediamo quanto fa bene ai nostri occhi:

Il radicchio è ricco di flavonoidi (potenti antiossidanti con ottime proprietà salutistiche) e vitamine A, B e C.
Il parmigiano, ricco di proteine facilmente digeribili, è poco grasso e contiene vitamina A e alcune vitamine del gruppo B.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.
Il vino rosso contiene resveratrolo (antiossidante presente nell’uva rossa) e flavonoidi.

 

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 300 g di riso Vialone Nano
  • 400 g di radicchio rosso di Treviso
  • 60 g di burro
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • 1 litro di brodo di carne
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.

 

Preparazione
Tagliare a pezzetti il radicchio; pulirlo, lavarlo e lasciare da parte i cuori tagliati a spicchi.
Imbiondire la cipolla con l’olio; aggiungere il radicchio e cuocere per 2-3 minuti.
Irrorare con il vino rosso e portarlo a evaporazione.
Aggiungere il riso, mescolare e poi aggiungere un mestolo per volta di brodo bollente.
Intanto saltare nel burro rimanente i cuoricini di radicchio e, quando sono ancora un po’ croccanti, aggiungerli al riso; portare a cottura completa.
Infine, aggiungere il parmigiano, un pizzico di pepe e girare fino ad amalgamare bene; servire bollente.

 

Valori nutrizionali a porzione
Kcal588
Proteine (%)10,8
Lipidi (%)45,7
Glucidi (%)43,5
Fibra (g)2,6
Colesterolo (mg)60

 

Mangiare per gli occhi: conchiglie alla zucca

Se la zucca è tra i vostri ortaggi preferiti state già facendo un gran bene ai vostri occhi perché è ricca di carotenoidi e vitamina B e C.

E per gustarla in modo diverso, eccovi una ricetta facile e molto buona. Oltre a essere anche bella da vedere!

Oggi vi proponiamo le conchiglie alla zucca

Conchiglie alla zucca

Vediamo quanto fa bene ai nostri occhi questo primo piatto

La zucca è un’ottima fonte di carotenoidi, vitamina C e vitamine del gruppo B.
La ricotta è un latticino gustoso e leggero che contiene molto calcio e una modesta quantità di vitamine.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.
La parte esterna della buccia dell’arancia, il flavedo, contiene oli essenziali e anche carotenoidi.

 

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 300 g di conchiglie di pasta a conchiglie
  • 600 g di zucca sbucciata e privata dei semi e dei filamenti
  • 300 g di ricotta
  • 1 cipolla bianca
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • noce moscata: una grattata
  • scorza d’arancia: una grattata
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione
In un tegame far rosolare in olio la cipolla e poi aggiungere la zucca e farla cuocere fino a farla diventare bella morbida, aggiungendo acqua secondo necessità. Salare e pepare.
In una terrina preriscaldata mettere la ricotta con un paio di cucchiai di acqua calda, aggiungere sale, pepe e la noce moscata grattugiata e mescolare fino ad ottenere una crema morbida.
Cuocere le conchiglie e versarle calde nella terrina contenente la ricotta; aggiungere la zucca e mescolare, aggiungere una grattata di scorza d’arancia e servire.

Valori nutrizionali a porzione
Kcal492
Proteine (%)14
Lipidi (%)36,4
Glucidi (%)49,6
Fibra (g)2,3
Colesterolo (mg)45,6

 

Mangiare per gli occhi: penne al salmone!

Per il rientro dalle vacanze, visto anche il tempo non proprio estivo, ecco una gustosa ricetta, calda e ottima per i nostri occhi: le penne al salmone!

penne al salmone

 

Un piatto unico, se volete, che abbina il piacere della pasta a un ottimo pesce come il salmone, una manna per il palato e per gli occhi e semplice da cucinare. Ed ecco perché ci fa bene:

 

Il salmone è un pesce ricco di omega 3 e oligominerali, ma soprattutto di astaxantina che ottiene dai crostacei di cui si nutre.
Il finocchietto contiene oli essenziali e flavonoidi.

La panna e il burro completano la ricetta, sono gustosi ma anche molto grassi e calorici per cui vanno usati con moderazione.

Se proprio dovete abbondare, abbondate con il pesce!

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 300 g di penne
  • 150 g di salmone affumicato
  • 70 g di panna da cucina
  • 1 bicchierino di vodka
  • un ciuffo di prezzemolo tritato
  • 60 g di burro
  • 1 ciuffetto di finocchietto tritato

 

Preparazione
Tagliare il salmone a fettine sottili e corte.
Scaldare il burro in una padella e cuocere a fuoco lento il salmone; aggiungere la vodka e lasciar evaporare; nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata.
A pasta quasi cotta unire al salmone la panna e il prezzemolo; lasciar scaldare.
Versare il tutto sulla pasta dopo averla scolata e posta in una terrina da portata.

Valori nutrizionali a porzione
Kcal519
Proteine (%)16,8
Lipidi (%)36,6
Glucidi (%)46,6
Fibra (g)2,1
Colesterolo (mg)62,5